DIVENTERO’ FAMOSO?


(28/11/2008, ore 21:37)

Erano i primi
di aprile quando ho ricevuto la telefonata di un tizio che avevo conosciuto
circa un anno prima. Lavora nel campo artistico, e fra le altre cose è anche
uno scrittore. Prima di leggere e apprezzare il suo ultimo libro non l’avevo
mai sentito nominare, ma poi mi è capitata l’occasione di conoscerlo
personalmente, e la comune fede nerazzurra ci ha avvicinati.

Da quel giorno ogni tanto ci sentivamo,
però quella chiamata davvero non me l’aspettavo: mi proponeva di collaborare alla
stesura di un’opera che si accingeva a scrivere. A me! Mi stava davvero
offrendo la possibilità di scrivere un libro di argomento calcistico, con
tanto di mio nome in copertina! In pratica mi stava riconoscendo una competenza
e una preparazione che io avevo sempre saputo di avere, ma che non avrei mai
pensato di poter dimostrare a questi livelli. Avrei accettato anche
"solo" per la gloria, per potermi vantare con amici e parenti di
essere stato anch’io un giornalista-scrittore, ma quando mi ha accennato
all’ipotesi di partecipare anche alla divisione degli incassi non mi sono certo
strappato i capelli.

C’è voluto qualche mese per avviare il
progetto, poi sono subentrati i numerosi impegni dovuti alle sue molteplici
attività, e come se non bastasse anche alcuni contrattempi familiari che lo
hanno distratto. Tuttavia, pur accumulando un certo ritardo rispetto alla
tabella di marcia, ho avuto la possibilità di frequentare persone eccezionali e
altri grandi tifosi nerazzurri, gli addetti ai lavori impegnati alla sede
dell’Inter, di visitare la sala dei trofei, e di accedere a tutta una serie di
informazioni e immagini inedite di fronte alle quali il mio cuore accelerava i
battiti e il mio cervello perdeva il lume della ragione. Che faticaccia non
darlo a vedere… ma dopo tutto io mi trovavo lì per "ragioni
professionali".

Mi sono divertito e mi sono impegnato in
quest’avventura, e adesso io e Pigi ci diamo del tu; abbiamo parlato delle
nostre vite, riso e scherzato, viaggiato insieme, e conosciuti come persone.
Non sono più semplicemente un suo "collaboratore". Sono diventato
prima "co-autore" e poi amico, e penso che lo resterò anche
a pubblicazione avvenuta.
Ora siamo alla stretta finale, nelle ultime
due notti ho dormito 7 ore, ma se tutto va come deve andare dovrò ancora
aspettare solo poche settimane per tenere in mano la prima copia fresca di
stampa del mio primo libro, per essere dietro un palchetto insieme al "mio
staff" e, chissà… al protagonista dell’opera, ad illustrarla di fronte a personaggi
dell’editoria, semplici appassionati di calcio, e naturalmente ai miei migliori
amici. Non riesco a immaginare quali sensazioni proverò, ma di sicuro non vedo
l’ora che arrivi quel momento.

Poi saranno
le vendite a stabilire se si tratta di un successo o di un fiasco, ma comunque
vada la ricorderò come una delle esperienze più affascinanti e formative della
mia vita.

VABBE’, HO SVELATO L ‘IDENTITA’
DEL PERSONAGGIO MISTERIOSO, MA UN PO’ DI PUBBLICITA’ DOVEVO PUR FARMELA, NON
TROVATE?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...